Torta salata di gorgonzola, pere e noci

Questa ricetta è stata parzialmente riadattata da una che ho trovato sul numero di febbraio di Cucina No Problem. Il coraggiosissimo Andrea si è, come sempre, prestato a fare da cavia questa sera e… ne abbiamo avanzato solo un quarto (solo perchè finirla ci pareva brutto…e così domani sera avremo qualcosa di un po’ sfizioso da mangiare con le verdurine!).

Ingredienti
1 confezione di pasta sfoglia pronta
250 g di gorgonzola
1 pera (meglio se Kaiser, sceglietela bene perchè non toglieremo la buccia)
50 g di gherigli di noce (io ne avevo 40g contando anche il guscio, ed è andata bene anche così)
pecorino romano (io ho usato il grana, che in ogni caso preferisco)
limone
pepe
miele

Scaldate il forno a 180°.

Lavate bene la pera, togliete il picciolo e tagliatele a metà per la lunghezza. Togliete il torsolo e tagliatele a fettine di 3-4 mm di spessore, sempre per il lungo, mettendole poi in una ciotola riempita di acqua fredda e succo di limone (la ricetta parlava di un limone intero, io credo di averne usato un quarto, non volevo rischiare che si sentisse troppo), per far sì che non anneriscano. Tritate grossolanamente i gherigli di noce, avvolgendoli in un po’ di carta forno e pestandoli con il pesta carne. L’originale diceva di tenere da parte 5 o 6 mezzi gherigli, che sarebbero poi stati usati nella decorazione, io avendone pochi li ho tritati tutti.

Srotolate il disco di sfoglia e stendetelo nella teglia (la mia era una classica pirex tonda, credo che il diametro fosse di 28cm, l’importante è che si riesca a lasciare un bel bordo). Bucherellate il fondo con la forchetta e ricopritelo con uno strato di grana grattugiato (la dose da ricetta erano due cucchiai – di pecorino romano – io sono andata ad occhio e ho semplicemente ricoperto il fondo), e con le noci tritate. Togliete le pere dall’acqua e asciugatele, poi disponetele sulla sfoglia, a raggiera, sovrapponendole solo quel tanto che basta per non lasciare troppo spazi scoperti. Ricoprite le pere con il gorgonzola: ovviamente non si riuscirà a spalmare, ma è sufficiente tagliarlo a pezzettini e distribuirli su tutta la superficie. Spolverate il tutto con un po’ di grana (originariamente un cucchiaio di pecorino) e, se vi piace, un po’ di pepe.

Infornate a 180° per 20-25 minuti (nel mio forno – ventilato – ce ne sono voluti 25): il gorgonzola dovrà essere fuso e la sfoglia dorata. Fatela riposare per 5 minuti dopo averla tolta dal forno. Prima di servire potete irrorare con un giro di miele fluido (che io ovviamente non avevo: ho scaldato un po’ di miele cristallizzato).

Dopo aver tagliato la prima fetta vi sembrerà che il formaggio stia irrimediabilmente colando tutto verso il piatto da portata (e fuori dalla torta): in realtà nel giro di qualche minuto smetterà, prometto!

Buon appetito!

PS: i gherigli di noce che si sarebbero dovuti tenere da parte erano ovviamente da mettere come decorazione prima di infornare 😉

IMG_2424

Annunci

2 thoughts on “Torta salata di gorgonzola, pere e noci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...